venerdì 20 maggio 2011

la diffusione di Linux


Secondo net application la quota di Linux sarebbe circa l'1% in tutto il mondo,ma è vero?E'possibile?E in Italia?
Bene iniziamo col dire che bisogna fare una netta distinzione tra desktop e utilizzo di Linux su altri ambienti se vogliamo osservare le percentuali che prendono inconsiderazione tutti i computer siano essi desktop che server o altro gartner ha pubblicato i risultati del 2009-2010:
Ebbene microsoft ha il 78 %  nel 2010 e ha perso rispetto il 2009 , il sistema di redmond ha sempr meno spazio in alcuni settori come server , cluster e altro.Una nota simpatica è notare come ci siano più macchine che fanno girare Redhat linux che sistemi apple , naturalmente solo una piccola parte di redhat è su desktop
ma è comunque indicativo.Ma allora sul Desktop il pinguino come va?Nonostante esistano moltissime riviste Linux in edicola, segno che qualcuno le compra e si interessa ,in Italia e in Europa Linux è ancora indietro rispetto i concorrenti.
Ecco una tabella di statcouner:
In italia non siamo messi male ma ci battono francia e spagna , prima tre le europee è la Finlandia con il 2,31% ,la terra natia del pinguino sembra avere una maggior cultura informatica .
Ma cosa frena Linux sul Desktop?
L'assenza di aziende potenti come Apple o Microsoft?Il fatto che i giochi siano fatti ed è difficile inserirsi in un mercato saturo , a differenza del mobile? Oppure linux ha avuto successo nel mobile perchè abbondantemente spinto da google con il suo Android ?Oppure perchè Linux è software libero ed è difficile da capire ed orientarsi nelle mille soluzioni è disorientante per l'uotnto(parola chimerica 50%utente 50%tonto)?!?!
E noi che pinguini già ci siamo siamo sicuri di voler un Linux più diffuso sul desktop? Che ci cambia?Videogame e portatili con ubuntu preinstallato alla Coop??


Vedi anche:
kde5
Gnome3.0 reso utilizzabile
Pc Linux preinstallato

4 commenti:

Roger ha detto...

Onestamente se si potessero avere software come quelli che apple installa su OSX sarei più contento

Antonio ha detto...

@roger si alcuni programmi apple ma anche alcuni windows che con wine non vanno granché ,farebbero comodo ma in linea di massima le alterative ci sono

Federazione degli Studenti Cuneo ha detto...

A mio parare a frenare gli utenti di OS come windows e mac sono il fatto che i giochi bene o male non ci sono su linux (intendo giochi proprietari di alto livello) e wine a prima apparenza sembra già troppo macchinoso e poi bisogna considerare che l'utente medio è pigro. una volta che ha i suoi programmini e i dati messi tutti a posto difficilmente cambiera sistema.

Anonimo ha detto...

a me basta che non metttono win per forza sul portatile che vado a comprere basterebbe mettessero un freeOS pi io ci metto quello che mi pare.La diffusione Linux potrebbe portare a questo